Lo sai che fuori Milano c’è Firenze a 2 ore di treno?

A solo due ore di treno, Firenze è perfetta per una gita fuori porta. La bellezza di Firenze lascia senza fiato ed è piena di tesori. Venite a scoprirla!

La storia di Firenze è strettamente intrecciata a quella di Dante

In cerca di idee per il weekend? Al di là delle mete eccellenti presenti in Lombardia, con gli ottimi collegamenti ferroviari e automobilistici possiamo spingerci anche nelle regioni più vicine. Un’ottima possibilità per il week-end è Firenze: il capoluogo toscano dista appena 2 ore di treno ad alta velocità, 3 ore con il pullman. Oltre ad essere di una bellezza che lascia senza fiato, Firenze è uno scrigno pieno di tesori. Approfittatene per godere di una delle città più belle del mondo.

Il Duomo di Firenze

Il Duomo di Firenze

Firenze magnetica e maestra di bellezza

Firenze è un autentico viaggio nel passato, soprattutto nel glorioso rinascimento fiorentino e nella città della famiglia Medici. Impossibile rendere giustizia a questa incredibile città con un solo articolo, ma ecco un assaggio del meglio che si può trovare e vedere:

  • Duomo di Firenze: è una delle opere d’arte più note al mondo. Colpisce per la sua ricchezza, per la cupola del Brunelleschi capolavoro dell’ingegneria e per il campanile di Giotto esempio di aerodinamicità. Per entrare vi consigliamo di acquistare online il biglietto con anticipo: costa 15 € e fornisce l’accesso al Duomo, alla Cripta, al Battistero, al Campanile e alla Cupola. Salire in cima alla cupola sarà una sfacchinata ma la vista dall’alto vale veramente la fatica e vi farà sentire come in Assassin’s Creed II.
  • Galleria dell’Accademia: costruite per ospitare il David di Michelangelo, sono una tappa irrinunciabile in un itinerario fiorentino che si rispetti. Perdetevi a contemplare il David e a sentirvi come Giorgio Vasari: come se questa statua rendesse inutile qualsiasi altra.
  • Cappelle Medicee: monumentale e solenne epitaffio alla dinastia dei Medici. Imperdibile, e concentrato di creazioni di Michelangelo.
  • Palazzo Vecchio: ospita uno dei migliori musei della città ed è anche la sede del Comune di Firenze

Uffizi ed altre bellezze

  • Le Gallerie degli Uffizi: una sorta di Louvre fiorentino, compare anche in Paisà di Roberto Rossellini. È uno dei maggiori musei italiani e c’è sempre una gran coda. Anche in questo caso è fondamentale comprare il biglietto in anticipo online.
  • Piazzale Michelangelo: leggermente fuori dal centro, si raggiunge con una breve salita o mediante autobus (noi consigliamo il 12 da Santa Maria Novella). Da questo piazzale si gode di un’ottima vista sull’intera città. Occhio alla sindrome di Stendhal…
  • Ponte Vecchio: simbolo della città fiorentina, un tempo era popolato dalle botteghe dei macellai che scaricavano nell’Arno. Oggi invece è una sequela di oreficerie e gioiellerie, un po’ come il ponte di Rialto a Venezia, ma conserva ugualmente il proprio fascino
  • Palazzo Pitti e giardino di Boboli. Palazzo Pitti era la dimora di una delle più potenti famiglie fiorentine: la sua stazza ne è testimone. Contiene la Galleria Palatina (con capolavori di Raffaello e Tiziano, fra gli altri), gli Appartamenti Reali,
    la Galleria d’arte moderna (con le opere dei macchiaioli), il Tesoro dei Granduchi (dedicato all’arte applicata),
    il Museo della moda e del costume (maggiore museo italiano dedicato alla moda), il Museo delle porcellane e il Museo delle carrozze. Inoltre Palazzo Pitti ha un bellissimo parco: il giardino di Boboli. Incantevole sempre, ma perfetto soprattutto per una giornata di sole, offre anche un ottimo panorama sulla città.
  • Sulle tracce di Dante: è indubbio che Firenze è strettamente legata a Dante. Divertitevi a seguire le tracce di Dante: la casa museo, la chiesa dove per la prima volta incontrò Beatrice Portinari, e altri luoghi della Firenze sotto i guelfi e i ghibellini.

Bonus: ogni prima domenica del mese, così come a Milano, anche a Firenze i musei statali sono gratuiti. Nella lista rientrano anche Palazzo Pitti, le Cappelle Medicee e la Galleria dell’Accademia. Una ghiotta occasione per un binge watching culturale.

Ponte Vecchio a Firenze

Ponte Vecchio a Firenze

Serendipità fiorentina

Ancor più dei musei e dei luoghi d’arte, il bello di Firenze è perdersi fra i vicoli e i negozietti. Firenze è un museo a cielo aperto, fatto di borghi e quartieri suggestivi, ricchi di piccole gallerie d’arte e antiquari che si alternano a negozi di cornici e fruttivendoli. Come se non bastasse, il panorama enogastronomico del capoluogo toscano è di tutto rispetto. Non crediate che Firenze sia solo bistecca alla fiorentina: dallo street food fatto di panino col lampredotto o con la trippa fino ai fritti, i coccoli su tutti, e ai piatti “aulici”, la città è perfetta per sperimentare e gustare i suoi più variegati sapori.

Il consiglio principale è di superare gli scetticismi e provare anche i mangiari di strada. In posti come il Mercato di San Lorenzo potete lasciarvi incantare dalle bancarelle e fare assaggi di salame di cinghiale, ma anche immergervi in un tour di street food. In questo caso, la parola d’ordine è il panino col lampredotto: un panino farcito con la quarta parte dell’intestino del bovino, l’abomaso. Il mercato vi permetterà di provare questo e altri street food, se volete un posto in cui poter avere ampia scelta.

Fra i vicoli di Firenze

Fra i vicoli di Firenze

Altrimenti il consiglio migliore è fra i ristorantini e i localini della città: Da’ Vinattieri non fa solo panino con lampredotto o con trippa, ma anche deliziose schiacciate e i coccoli, ossia pasta di pane fritta tipica della cucina toscana. Se i coccoli e i fritti sono la vostra passione, l’indirizzo perfetto per voi è Il Coccolo – Fritti e cornetti: una specie di “fabbrichetta” dove un lungo rullo con dei pentolini porta i coccoli direttamente dalla cucina al bancone. E poi sì, naturalmente c’è tanto altro e la bistecca alla fiorentina è la specialità da non perdere: trattorie come I’ Brindellone o La casalinga fanno al caso vostro.

Insomma, speriamo di avervi ispirato e attirato per un magnifico weekend o anche solo una giornata fuori porta! Se vi è piaciuto questo articolo e volete riceverne altri, potete iscrivervi alla nostra newsletter: genera felicità! Una volta alla settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: